Earwig e la strega | Studio Ghibli
Filmografia
1984 NIBARIKI – GH
Earwig e la strega
Regia Goro Miyazaki
Prima data di uscita
21 luglio 2021
Titolo originale
Durata 83 minuti
Lingua Giapponese
La storia

Earwig è una ragazzina di 10 anni cresciuta in orfanotrofio, per lei una casa fantastica in cui riesce ad ottenere tutto quello che desidera. La sua vita cambia quando viene adottata da Bella Yaga e Mandragora, una stranissima coppia con incredibili poteri magici.



I Personaggi
EARWIG (ERICA WIGG) È una ragazzina sfacciata, ma adorabile, dotata di una grande intelligenza e di un talento innato per manipolare le persone. Grazie al suo carattere non si arrende mai. Il suo vero nome è Earwig, ma lei questo non lo sa.
BELLA YAGA È una strega che si guadagna da vivere vendendo i suoi intrugli magici. La sua attività è in piena espansione, perciò adotta Earwig come sua assistente.
MANDRAGORA È un uomo imponente che condivide la casa con Bella Yaga. Sembra sempre di cattivo umore, e detesta essere disturbato! Quando è arrabbiato, i suoi occhi fanno scintille e le sue orecchie si allungano come un paio di corna.
THOMAS Thomas è un gatto nero, ed è il famiglio di Bella Yaga. Parla come un umano ed è essenziale per Bella Yaga, la quale ricorre a lui per fare i suoi incantesimi, poiché il suo coinvolgimento permette agli incantesimi di funzionare. Purtroppo Thomas disprezza con tutte le sue forze gli intrugli della strega e cerca sempre di scappare. Di solito è un codardo, ma a volte sa essere anche piuttosto impudente.
ESPANDI
Curiosità

Arriva al cinema con Lucky Red l’ultimo film dello Studio Ghibli realizzato interamente in CGI 3D, Earwig e la Strega, entrato a far parte della selezione virtuale del festival di Cannes 2020 nella sezione 4 Animated Films.


Tratto dall’omonimo romanzo di Diana Wynne Jones, già autrice del libro “Il castello errante di Howl” da cui è stato tratto il capolavoro di animazione di Hayao Miyazaki. Anche in questo caso è stato lo stesso Hayao Miyazaki a proporre l’adattamento di Earwig e la Strega allo Studio Ghibli, che ha accolto la proposta decidendo di sperimentare per la prima volta l’animazione completamente in CGI 3D e affidandone la regia a Goro Miyazaki.


ESPANDI
Collegamenti esterni
Galleria